Poggio Sassineri – una realtà contadina

Vi confido che quando decido di scrivere un articolo sul blog, sono spinta da un’ispirazione o dalla voglia di raccontarvi qualcosa, a differenza di quanto si dice nei vari corsi in cui consigliano di programmare gli articoli.

Questa volta l’ispirazione è nata dopo una cena con gli ospiti appena partiti.

Spesso, molto spesso, con i miei ospiti si instaura un bel rapporto, si ride e si scherza e molti di loro verso la fine del loro soggiorno mi danno dei bei consigli su come migliorare l’ospitalità. Ieri sera, dopo una bella giornata passata a visitare le bellezze della Maremma, con la simpatia che lo contraddistingue, Fabio viene a cena e mi dice: <<Chiara, qui ci vorrebbe proprio una bella piscina!>> e durante tutta la cena abbiamo riso e scherzato sull’argomento perché io della piscina proprio non ne voglio sapere!

Forse, è bene che spieghi il perché sono così decisa nel non costruire la piscina, visto che non è il primo a chiedermela.

Una realtà contadina!

Prima di tutto l’agriturismo storicamente nasce come integrazione del reddito agricolo per i “contadini”. Oggi, anche se nell’immaginario dei più è soggiornare in campagna con mille confort, rimane un’integrazione all’azienda agricola. Anzi senza l’azienda agricola non può esserci agriturismo e per legge il monte ore dell’azienda agricola deve essere superiore al monte ore speso in agriturismo. Già solo questo vi fa capire che piccoli agriturismi come il mio, a conduzione familiare, ha come attività principale quella agricola e quindi siamo una realtà contadina. Sicuramente in una “fattoria”, quale siamo, l’immaginario comune non si immagina la piscina.

Per cui mi spiegate cosa ci incastra la piscina in un piccolo agriturismo come Poggio Sassineri?!?!

Se venite in agriturismo mi aspetto che vi vogliate approcciare alla natura e magari riscoprire gusti e sapori genuini che soprattutto per chi vive in città ha perso in quanto al supermercato ormai si trova tutto, tutto l’anno senza pensare che frutta e verdura hanno una stagionalità. Dico ormai perché la natura e i sui cicli hanno un significato importante e non possiamo pensare che intervenendo pesantemente sui cicli naturali si sia dei gran furbi. Il biologico, il km0 e la stagionalità non sono delle mode ma dei principi da considerare e da tener presente per migliorare il mondo in cui viviamo soprattutto per le nuove generazioni.

Ecco il motivo per cui venendomi a trovare non troverete la piscina ma vi immergerete nella campagna Maremmana, nella “fattoria” e nella realtà contadina.

Ricette Poggio Sassineri – Biscottoni

La ricetta che vi propongo oggi è quella dei “Biscottoni da colazione” che mi ha passato la mia amica Giorgina. Questa ricetta è interessante perché vi permette di preparare dei buonissimi biscotti fatti in casa ideali per la colazione e per coloro che amano inzuppare i biscotti nel caffè latte o nel the. La preparazione dei biscottoni è molto veloce e anche le donne super indaffarate, che tornano sempre tardi, in 10 minuti potranno infornare delle delizie.  Proprio per la loro bontà e la loro preparazione così semplice e veloce, vi consiglio di abituarvi ad usarli al posto dei biscotti industriali presi al supermercato per alimentarsi in modo genuino e sano. Vi consiglio di giocare con le farine mischiandole così da avere gusti diversi come ad esempio la farina di grano duro o quella di farro, se poi fosse biologica meglio ancora 😉 .

Biscottoni per la colazione

ingredienti:

250 gr di farina di grano tenero biologica

100 gr di zucchero

40 ml di olio di oliva extravergine biologico

30 ml di latte intero (consiglio quello fresco perché gustoso e genuino)

1 uovo

mezza bustina di lievito per dolci

procedimento:

mettere la farina, lo zucchero e il lievito per dolci insieme in una ciotola, ricavare una buca al centro e versare il latte, l’olio extravergine d’oliva e l’uovo. lavorare l’impasto prima con un mestolo e poi con le mani finchè non diventa omogeneo. A questo punto si preparano i biscotti facendo in primo luogo delle palline e poi dandogli una forma allungata. Il passaggio successivo è quello di rotolare i biscotti nello zucchero e metterli in teglia. Una volta che è finito l’impasto, si infornano i biscotti a 180°C per circa 20 minuti o comunque fino alla doratura desiderata. Una volta sfornati, lasciarli raffreddare e conservarli nei contenitori ermetici per mantenerne la fragranza nel tempo.

BUON APPETITO….anzi BUONA COLAZIONE!

 

MaremmEmotion 2018

MaremmEmotion 2018 sta per aver inizio!

Anche quest’anno ho aderito e sostenuto il progetto MaremmEmotion. Per chi non lo conoscesse, il progetto coinvolge un piccolo numero di agriturismi e strutture ricettive che insieme hanno deciso di regalare ai propri ospiti delle vere e proprie EMOZIONI.

In pratica, chi soggiorna in una delle strutture aderenti al progetto, potrà partecipare a una escursione accompagnato da una guida professionista  di Percorsi Etruschi gratuitamente per conoscere meglio la maremma.

Maggio e ottobre sono stati eletti come “mesi delle escursioni” per cui tutti i sabati e le domeniche, di questi due mesi, potete partecipare a una o più escursioni. Per iscriversi è sufficiente comunicarlo al momento della prenotazione del vostro soggiorno in agriturismo.

Ecco le date MaremmEmotion per il 2018, scegliete quella che più vi piace e affrettatevi a prenotare il vostro soggiorno:

  • 14 aprile: la fortezza a picco sul mare dell’Argentario
  • 15 aprile: Vulci tra storia e natura
  • 5 maggio: Il Parco della Maremma, la natura dà spettacolo
  • 6 maggio: Roselle, la città sul lago fantasma
  • 12 maggio: Maremmagica
  • 13 maggio: I misteri di Pitigliano
  • 19 maggio: l’antichissima città di Cosa
  • 20 maggio: Sorano e i Misteri delle vie cave
  • 26 maggio: Argentario tra Pirati e corsari
  • 27 maggio: Sovana dagli etruschi al medioevo
  • 22 settembre: Magliano tra mura e alberi secolari
  • 23 settembre: I misteri di Pitigliano
  • 6 ottobre: Il Parco della Maremma, la natura dà spettacolo
  • 7 ottobre: tra boschi e paesi etruschi
  • 13 ottobre: l’antichissima città di Cosa
  • 14 ottobre: Sovana dagli etruschi al medioevo
  • 20 ottobre: Argentario tra Pirati e corsari
  • 21 ottobre: Vulci tra storia e natura
Per qualsiasi altra informazione e dettaglio non esitate a contattarmi a info@poggiosassineri.com e se volete rimanere aggiornati vi consiglio di iscrivervi alla newsletter su www.poggiosassineri.com

Ricette Poggio Sassineri – Acquacotta

Il piatto che vi presento quest’oggi, l’acquacotta, è la regina delle minestre “povere” della tradizione contadina maremmana. Ne potete trovare molte varianti perché ognuno mette le verdure che preferisce o meglio ancora che ha in quel momento disponibili nell’orto. Noi proponiamo la versione “base” ma molto gustosa di questa zuppa. Ovviamente vi consigliamo di richiederla quando prenotate la vostra cena o pranzo in Agriturismo così che possiate assaggiarla.

Acquacotta

ingredienti:

olio di oliva extravergine

cipolle grandi

peperoncino

sedano

carote

pelati e salsa di pomodoro

pane raffermo

uova

procedimento:

In una padella si mette un fondo di olio di oliva extravergine con tutte le cipolle tagliate finemente. Si salano, si lasciano appassire e imbiondire. Si aggiunge il sedano e la carota e le altre verdure a piacere e si lascia insaporire a fuoco vivace finchè le verdure non iniziano a rosolare. Si aggiunge i pelati e la salsa di pomodoro, il peperoncino e poca acqua alla volta.

Si abbassa la fiamma e si lascia cuocere per 20/25 minuti con il coperchio.

Si mette un po’ di acqua di cottura in un altro tegame, qui si rompono le uova (tante quanti sono i commensali) e si mescola velocemente così che l’uovo si rapprenda.

Si taglia il pane raffermo a cubetti e si tosta. Lo si dispone nel fondo del piatto, quindi si aggiunge la minestra ben calda e sopra si aggiunge l’uovo.

Chi lo desidera, sopra può spolverarci del formaggio. Qualcuno la preferisce senza uovo ma rimane comunque un piatto molto gustoso.

BUON APPETITO!

 

Poggio Sassineri ringrazia!

Come l’anno scorso, non posso esimermi dal ringraziare tutti i miei ospiti che hanno soggiornato a Poggio Sassineri e anche coloro che hanno rilasciato delle belle recensioni tali da permettermi di vincere anche quest’anno il Guest Review Awards 2016. Al di là del premio, le vostre recensioni sono molto importanti perché sono “il passaparola” dell’era 2.0. Attraverso le recensioni è possibile farsi conoscere e apprezzare da chi ancora non ha soggiornato in agriturismo e spesso mi lasciate degli utili consigli per migliorarci.

Chiara ringrazia!

Grazie per i vostri giudizi, recensioni e suggerimenti.

Grazie per aver soggiornato presso di noi, e aver apprezzato la nostra accoglienza e i prodotti della nostra azienda biologica.

Grazie per essere diventati degli amici e per essere tornati la seconda, terza… volta.

Grazie per seguirci sui social e per rimanere in contatto con noi.

Spero di rivedervi presto e di leggere altre belle recensioni, per chi avesse voglia di scrivere, anche su tripadvisor e sulla nostra pagina facebook .

 

MaremmEmotion 2017

Anche quest’anno abbiamo deciso di aderire al progetto MaremmEmotion e regalare ai miei clienti una serie di assaggi del territorio maremmano, accompagnati dalle guide professionali di Percorsi Etruschi, che vi faranno esplorare luoghi naturalmente suggestivi della Maremma, mettendo in gioco tutti i vostri sensi… un’esperienza da provare!

Per l’anno 2017 sono salite a DUE le escursioni guidate con guida professionista REGALATE a chiunque pernotti almeno una notte presso Poggio Sassineri: guardate il calendario 2017 MaremmEmotion!

Le escursioni sono facili e alla portata di tutti, vengono fatte in primavera e autunno per apprezzare i colori della Maremma e per godere del clima ideale per passeggiare e godere di panorami unici.
Le mete proposte sono 9 e si alternano durante l’anno.

Per poter accedere all’offerta è sufficiente chiamare al 3476840420 o scrivere una mail a info@poggiosassineri.com indicando la o le notti di pernottamento e l’escursione a cui volete aderire così che Chiara possa iscrivervi.

Calendario MaremmEmotion 2017

Qui di seguito l’elenco delle escursioni che vi offriamo:

  • 23 aprile MaremmMagica:Montiano
  • 24 aprile Tra pirati e corsari: Capo d’uomo
  • 29 aprile Vulci la grande:natura e storia
  • 30 aprile I misteri di Pigliano
  • 6 maggio A picco sul mare tra storia e natura: forte Filippo e Porto Ercole
  • 7 maggio L’antica città di Cosa
  • 20 maggio Magliano in Toscana:tra mura e alberi millenari
  • 21 maggio Sovana la città dei tufi
  • 3 giugno Magliano in Toscana:tra mura e alberi millenari
  • 4 giugno Tra pirati e corsari: Capo d’uomo
  • 17 giugno Sorano la piccola Cappadocia
  • 18 giugno A picco sul mare tra storia e natura: forte Filippo e Porto Ercole
  • 23 settembre Magliano in Toscana:tra mura e alberi millenari
  • 24 settembre Sorano la piccola Cappadocia
  • 7 ottobre I misteri di Pigliano
  • 8 ottobre Vulci la grande:natura e storia
  • 21 ottobre L’antica città di Cosa
  • 22  ottobre Tra pirati e corsari: Capo d’uomo

A voi la scelta!

Ricette Poggio Sassineri – Muffin al cacao

Approfittavo del fatto che le mie bimbe si erano addormentate presto e mio marito stava guardando la partita di calcio per risistemare le ricette dei nuovi dolci, fatti durante l’estate per la colazione dei miei ospiti. Nel sistemare le ricette, mi è venuta alla mano quella dei muffin al cacao e visto che mi sono piaciuti e che è una ricetta veloce da fare, ho pensato di condividerla con voi; magari qualcuno ha dei suggerimenti per migliorarla!

La ricetta è senza burro, latticini e uova quindi ideale anche per chi è vegano. Inoltre per la loro morbidezza sono ideali per la colazione.

Muffin al cacao

ingredienti:

200 gr di farina

190 gr di zucchero

30 gr di cacao amaro

120gr di acqua+120ml di acqua

6 cucciai di olio extravergine di oliva biologico (poggio Sassineri)

sale

gocce di cioccolato

8 gr di lievito

procedimento:

Unire tutti gli ingredienti secchi in una ciotola, setacciando la farina, il cacao e il lievito. Mischiare gli ingredienti liquidi in un altro contenitore e poi versarlo nella ciotola degli ingredienti secchi e mescolare. Aggiungere una parte delle gocce di cioccolato al composto e una volta incorporati, versarlo nei pirottini. Cospargere i muffin con altre gocce di cioccolato. Cuocere per circa 20 minuti a 180°C .

BUON APPETITO!

Poggio Sassineri – work in progress

Qui, presso l’agriturismo e l’azienda agricola Poggio Sassineri, ci sono dei cambiamenti in atto, come alcuni di voi sapranno.

La Ristorazione a Poggio Sassineri

Quando due anni e mezzo fa sono venuta a vivere qui, abbiamo ristrutturato il casale padronale e da un’unica casa, abbiamo ricavato due appartamenti. A causa di questa modifica, si sono ridotti gli spazi e non è stato più possibile fare ristorazione per i nostri ospiti.

Per ripristinare questo servizio, richiesto da molti di voi, abbiamo deciso di investire e costruire una nuova struttura in cui ci sarà la cucina e la sala da pranzo adatte per la ristorazione. Visto che siamo un agriturismo, sarà una ristorazione a menù fisso, a km zero ed espressa. La nostra idea è quella di far assaggiare ai nostri ospiti la cucina maremmana e tutti i piatti tipici toscani, passando dai tortelli maremmani, al cinghiale e a tutti quei piatti gustosi della tradizione.

Sarà possibile fare ristorazione anche per chi non soggiorna in agriturismo, ma solo su prenotazione.

La Fattoria Didattica a Poggio Sassineri

La ristorazione non è l’unica novità: ci stiamo adoperando per trasformarci in fattoria didattica. A tal proposito creeremo un piccolo giardino botanico che servirà per la didattica con le scolaresche e ovviamente per offrire ai nostri ospiti un percorso immerso nel silenzio in cui ci si può rilassare e osservare piante e fiori autoctone.

Stiamo ancora studiando i tipi di percorsi e attività da far fare ai visitatori più piccoli e a quelli più grandi, ma a breve spero di essere pronta.

 

Ovviamente tutto questo è ancora in fase di costruzione ma sono fiduciosa sul fatto di concludere nell’anno in corso i lavori. Appena saremo operativi, sarete tutti invitati all’inaugurazione.

Il mare in Maremma

La posizione dell’agriturismo Poggio Sassineri è centrale rispetto a molte delle bellezze Maremmane, infatti i nostri ospiti ogni giorno decidono cosa fare in vancanza: terme, borghi storici, parco naturale della Maremma, arte e/o mare.

Il Mare in Maremma

Il mare in questa stagione è una delle maggior attrattive. Si può scegliere la spiaggia con sabbia, attrezzata o libera, oppure avventurarsi tra le calette dell’argentario.

Se vi piace la sabbia, le spiagge che consiglio sempre sono quella della Feniglia e quella di Marina di Alberese. La prima è un parco naturale gestito dalla guardia Forestale in cui si possono incontrare i daini e avvicinarli per dargli da mangiare. Il tombolo della Feniglia è una pineta lunga 6 km che separa la laguna di Orbetello dal mare e ad ogni km c’è l’ingresso per la spiaggia non attrezzata. All’ingresso del parco si possono noleggiare le biciclette ed è l’ideale sia per grandi che per piccini. Marina di Alberese, invece, si trova entro il Parco Naturale della Maremma. È una spiaggia non attrezzata e per raggiungerla si possono noleggiare le biciclette al punto informazioni del parco e percorrere una pista ciclabile di circa 7 km in piano oppure attendere il bus navetta che fa la spola parcheggio-spiaggia. Qui, se si è fortunati, si può avere un incontro ravvicinato con la volpe che cerca qualcosa da mangiare e si avvicina all’uomo senza paura.

Se invece siete un amante della roccia, le calette che circondano il monte argentario non sono da perdere. Per raggiungere le calette consiglio una scarpa chiusa perché bisogna camminare anche 30/40 minuti su sentieri a volte non semplici per arrivare alla spiaggia. Una volta arrivati potrete godere di un mare stupendo. Non tutte le calette sono attrezzate con ombrelloni, ma anche questo ha il suo fascino. Per raggiungerle bisogna prendere la “panoramica” da Porto Santo Stefano e in ordine, tra le più conosciute, incontrerete: Caciarella, Cala Grande, Cala di Gesso, Scorpacciate; mar Morto e Cannelle . Mentre se prendete la strada che gira il monte da Porto Ercole potete raggiungere: Le viste, Spiaggia Lunga e Acqua Dolce.

 

 

 

Confetture, che passione!

Una volta che mamma Ornella si è trasferita in Maremma, ha iniziato a conoscere il piacere di cucinare con materie prime di qualità e con il tempo ha riscoperto una passione, quella del preparare le confetture.

Per la colazione dei suoi ospiti, all’agriturismo Poggio Sassineri, fin da subito, Ornella ha deciso di offrire cose genuine, fatte in casa e dai sapori “veri”. In questa ottica ha iniziato a preparare le confetture con la frutta di casa o del vicino.  Prima ha iniziato a cimentarsi con le confetture classiche e poi, con il tempo, ha iniziato a sperimentare nuovi abbinamenti.

Proprio in questi giorni sta preparando una delle confetture, a mio parere, più buona: la confettura di Fragole.

Molti di voi sapranno fare sicuramente delle ottime confetture, ma per chi non si fosse mai cimentato nella loro preparazione e avesse voglia di farlo, riporto il procedimento che si deve seguire.

Confettura di Fragola

INGREDIENTI:

1 Kg di zucchero per ogni Kg di Fragole

PREPARAZIONE:

Dopo aver pulito le fragole, per lavarle, metterle in una bacinella con abbondante acqua e sgocciolarle subito. Mettere le fragole in una casseruola insieme allo zucchero e farle cuocere per circa 30 minuti. Alla fine di questa cottura passare il tutto al setaccio e rimetterle a cuocerle finchè la confettura non avrà raggiunto la giusta consistenza. Una volta ottenuta la consistenza ideale, metterla nei vasi e chiudere ermeticamente.

La cottura è la fase più importante della preparazione; in media dura 1-2 ore e il contenuto della casseruola deve essere mescolato in continuazione così da evitare fermentazioni. L’addensamento della confettura avviene grazie alla pectina, una sostanza naturale contenuta in alcuni frutti come le mele e gli agrumi.

A questo punto l’unica cosa da dire è:

BUON DIVERTIMENTO!