Ornella da piccola passava e sue vacanze da nonna Guendalina in Maremma. Proprio durante le sue estati la passione per la Maremma cresceva sempre più, finchè a 42 anni decide di trasferirsi a Magliano in Toscana con il marito Egidio per iniziare una nuova vita.

Ornella, la passione per la Maremma

Mia mamma Ornella è nata a Orbetello, ma all’età di due anni, i nonni materni si sono trasferiti in provincia di Milano alla ricerca di un lavoro e nella speranza di una vita migliore rispetto a quella della campagna. Qui Ornella è cresciuta e ha creato la sua famiglia, finchè nel 2003, all’età di 42, lei e il marito Egidio hanno deciso di trasferirsi in Maremma, la loro grande passione.

Maremma, una grande passione

Fin da piccola, una volta trasferitasi al nord, Ornella tornava in Maremma dalla sua nonna Guendalina durante l’estate. La sua nonna abitava al campo sportivo di San Donato e Ornella passava qui tutta l’estate giocando con gli amici e i cugini del posto. Al momento del rientro a casa, finita l’estate, non si poteva certo dire che Ornella fosse contenta. Pur crescendo, una volta sposata, il mese di agosto, insieme al marito e alle figlie, partiva da Desio e passava le sue estati ad Albinia. Durante il soggiorno estivo erano soliti non solo andare al mare in Giannella o al Voltoncino, ma gli piaceva girare per i piccoli borghi storici della zona e tutti quegli angoli nascosti e affascinanti della Maremma. Al rientro dalle vacanze, come quando era piccola, Ornella ripartiva con malavoglia e arrivati in tangenziale a Milano era solita dire: “come è grigio il cielo!”.  Ornella e Egidio, se possibile facevano un giro anche di pochi giorni in Maremma per riossigenarsi dalla città e dalla vita frenetica che svolgevano anche durante l’anno.

Il loro sogno sarebbe stato quello di tornarci a vivere.

Nel 2002 a pasqua, durante un loro giro, il signore di un’agenzia immobiliare li porta a vedere una casa incantevole nel comune di Magliano in Toscana e se ne innamorano. Al ritorno dal loro viaggio, gli serve poco per fare due conti e comunicare alle figlie che avevano deciso di cambiar vita e di comprare questa casa. L’anno successivo, a giugno avviene il trasloco. Si imbianca, si sistemano alcune cose in casa e si sistema tutto il giardino in fretta e furia perché fin da subito Ornella avrebbe iniziato il suo nuovo lavoro: gestire l’agriturismo e l’azienda agricola biologica già in essere che completavano la casa che avevano acquistato. Per lei è un lavoro nuovo e una grande sfida.

A distanza di anni ha vinto la sfida e si è riscattata di tutti quegli anni vissuti in provincia di Milano, non solo in un posto che non le piaceva, ma anche dove  faceva lavori non appaganti per lei.

La sua passione oltre a trasmetterla alla famiglia, traspare nei suoi racconti agli ospiti.

Parlano di noi anche nel blog “#lavorobenfatto” di Vincenzo Moretti (il sole 24 ore)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *